Tutti noi odiamo essere buttati giù dal letto dalla sveglia pochi minuti dopo essere riusciti finalmente a chiudere occhio. Rigirarsi tutta la notte produce esattamente l’effetto contrario di quella qualità di sonno che fa scorrere i fiumi della nostra creatività e mantiene alto il nostro umore.

I disturbi del sonno incidono sulla produttività, sull’energia e sulla qualità della vita in generale. Se la tua fase di dormiveglia è concitata, dovresti prendere in considerazione l’idea di mettere delle piante in camera da letto.

Secondo studi recenti, piante come lavanda, valeriana, gelsomino e tante altre, favoriscono il sonno, ripulendo l’aria dai batteri e dagli inquinanti interni. Quindi, diamo un’occhiata più da vicino a questi metodi “salva sonno”.

1. Lavanda: la National Sleep Foundation afferma che la lavanda riduce la pressione arteriosa e calma il battito cardiaco, inducendo corpo e mente a riposarsi e rilassarsi.

Nook Chantharat / Shutterstock.com

La lavanda ha un profumo unico che può risollevarti il morale, ridurre l’ansia e confortare l’anima, favorendo un sonno dolce e tranquillo.

2. Valeriana: alcuni studi recenti hanno dimostrato che il solo inalare il profumo della valeriana favorisce una migliore qualità del sonno e aiuta ad addormentarsi più rapidamente.

marilyn barbone / Shutterstock.com

Inoltre, posizionare la valeriana vicino alla finestra della camera da letto favorisce la crescita dei fiori, i cui petali, aggiunti al tuo bagno caldo, fungeranno da efficace spa casalinga che ti renderà più facile prendere sonno!

3. Rosmarino: anche se è quasi strettamente legato all’uso culinario, può essere uno strumento efficace per favorire il sonno. Questa pianta è stata anche considerata un ottimo modo per migliorare la memoria fin dai tempi antichi.

honeymonste / Shutterstock.com

Studi recenti affermano che inalare oli essenziali di rosmarino aiuta ad alleviare il senso di stanchezza, a migliorare i livelli di concentrazione e a favorire il sistema nervoso e circolatorio. Posizionando il rosmarino nella tua camera da letto, avrai una migliore qualità del sonno e dell’aria del tuo spazio vitale.

4. Gelsomino: noto per il suo profumo dolce e inebriante, il gelsomino non solo può essere un elemento d’arredo per la tua camera da letto, ma aiuta anche ad alleviare lo stress, a tranquillizzare l’animo, a risollevare l’umore e, di sicuro, a dormire meglio!

Diana Taliun / Shutterstock.com

I ricercatori consigliano vivamente di inalare il delizioso profumo dei fiori di gelsomino alle persone che hanno frequenti attacchi d’ansia, o soffrono di depressione, stanchezza o stress.

Diana Taliun / Shutterstock.com

Uno studio ha dimostrato che inalare olio essenziale di gelsomino trasmette segnali al sistema limbico (la zona del cervello responsabile dei nervi e delle emozioni). Quindi, se riesci a trovare un posto per il gelsomino nella tua camera da letto, comincerai a dormire meglio sin da subito!

5. Edera inglese: varie ricerche hanno dimostrato che questa pianta può essere molto utile per le persone che soffrono di asma e allergie.

Myimagine / Shutterstock.com

Infatti, lo studio ha dimostrato che l’edera inglese elimina il 78% delle muffe e il 94% dei batteri trasportati dall’aria in poco meno di dodici ore! Dato che la muffa incide significativamente sulla nostra respirazione, l’edera inglese è ottima come pianta da tenere a disposizione per favorire sonni tranquilli.

WR.SISI / Shutterstock.com

Tuttavia, le foglie di questa pianta sono tossiche per bambini e animali domestici, quindi dovresti tenerla lontana dalla loro portata.

Tenendo queste piante in giro per la casa, ti rimetterai in sesto, calmerai la mente e aumenterai i livelli d’energia, ottenendo tutto ciò di cui hai bisogno per un sonno pacifico.

via Fabiosa