Probabilmente non avete mai visto in vita vostra una persona di origine africana con gli occhi azzurri. E invece esiste. Abushe è un bambino che vive a Jinka, nell’Etiopia meridionale, e i suoi occhi sono incredibilmente azzurri!

Dietro quegli occhi, però, è nascosta una condizione molto rara e unica. È conosciuta come la sindrome di Waardenburgh, e nella maggior parte dei casi colpisce le persone con pelle chiara.

Solo un bambino su 300.000 nasce con questo raro fenomeno genetico che cambia la pigmentazione degli occhi. La sindrome di Waardenburgh è anche nota per essere la causa di svariati gradi di sordità.

Abushe vive con i suoi nonni e sogna di diventare una superstar del calcio e di giocare per la sua squadra preferita, il Barcellona.

I genitori di Abushe non possono permettersi di pagare il biglietto del bus per andare e tornare da scuola ogni giorno, ecco perché lui vive con i suoi nonni, che gli forniscono un dono prezioso: la possibilità di studiare.

Il bambino spera di diventare un famoso giocatore di calcio riconosciuto a livello internazionale. Il suo idolo è Lionel Messi, perché è speciale e diverso dagli altri, proprio come lui.

Un giorno, la casa in cui viveva la famiglia di Abushe è andata in fiamme. Visto che era fatta di fieno, mattoni e legno, il fuoco aveva preso piede rapidamente. Benché molti oggetti siano andati distrutti nell’incendio, Abushe è riuscito a salvare il suo pallone da calcio rosso.

Adesso, questa palla è un ricordo simbolico del bene più prezioso del bambino.

Inizialmente, i genitori di Abushe pensavano che il ragazzo fosse nato cieco e che non sarebbe mai stato in grado di vedere. In seguito hanno invece capito che il loro bambino era solo speciale.

Visto che i suoi genitori sono estremamente poveri, non sanno quasi nulla della rara condizione di Abushe e non riescono a trovare denaro per trattarla. Sono però veramente convinti che l’aspetto unico del loro figlio sia un dono di Dio.

Anche se il ragazzo ha un aspetto veramente incredibile, la sua vita non è facile; Abushe viene spesso preso in giro dai suoi coetanei. I suoi compagni di calcio dicono spesso che i suoi occhi sono “di plastica” e lo offendono a causa del loro colore.

Nonostante le prese di giro, il bambino non si lascia abbattere. Mostra un grande talento e promette di diventare un calciatore di fama mondiale. Spera di arrivare a guadagnare abbastanza soldi per prendersi cura della sua famiglia e non vuole assolutamente rinunciare al suo sogno di giocare nella sua adorata squadra.

Ci auguriamo che tutti i sogni di Abushe diventino realtà! Condividete questa storia per attirare l’attenzione dei vostri amici sulla vita di questo bambino molto speciale!

via Fabiosa