Originario di Tezze sul Brenta, in provincia di Vicenza, è uno dei cinque italiani colpiti da progeria, una rara malattia genetica conosciuta nota anche come ‘sindrome da invecchiamento precoce’.

Sammy da anni è impegnato nel far conoscere questa rara malattia. Da anni infatti è il volto dell’Associazione Italiana Progeria, nata nel 2005 dall’idea dei genitori, Laura e Amerigo.

“Ricordiamo come fosse ieri il momento – scrivono i genitori -: Sammy giocava in un angolo della stanza adibito ad area-gioco, noi seduti di fronte ai medici di genetica dell’Ospedale. Subito chiedemmo alquanto turbati chiarimenti in merito. Ci venne spiegato allora che la malattia era conosciuta anche come Sindrome da invecchiamento precoce, una malattia genetica rarissima, che con il passare degli anni avrebbe manifestato i problemi tipici degli anziani, che la vita media di nostro figlio era di 13 anni e mezzo, che non c’erano cure e nemmeno ricerche”.

A fargli i complimenti e a rendere noto il traguardo di Sammy è stata anche l’Università di Padova via Twitter:

“Complimenti a Sammy Basso da anni simbolo e promotore del sostegno alla ricerca scientifica sulla progeria che oggi si è laureato in Scienze”.

Visualizza l'immagine su TwitterVisualizza l'immagine su Twitter

La forza dei genitori unita alla ricerca ha permesso a Sammy e ad altri ragazzi di sopravvivere più a lungo e di conseguire traguardi importanti, inimmaginabili anche solo 10 anni fa, come la laurea appena conquistata da Sammy, che non si è risparmiato tra studio, impegno pubblico e sociale.

“Ringrazio i miei genitori che mi hanno donato la vita due volte: quando mi hanno messo al mondo e quando mi hanno fatto diventare l’uomo che sono! Ringrazio la mia famiglia che mi sostiene sempre. Ringrazio tutti i miei amici senza i quali la mia vita non avrebbe senso! Ringrazio le persone care, quelle con cui ti fai una birra, quelle con cui parli per ore, quelle con cui serve non dire niente, quelle con cui discuti sul senso di ogni cosa e sul senso del niente, quelle con cui condividi avventure, o gioie, o giornate tranquille o anche dolori. Ringrazio il mio Dio, Dio di tutti, per avermi regalato l’emozione di vivere questo giorno e di goderne appieno le tante emozioni…” sono le parole di Sammy.

La progeria è caratterizzata dalla comparsa di un invecchiamento precoce nei bambini. Colpisce un bimbo ogni 4-8 milioni di nati. In tutto il mondo sono circa 70 i bambini affetti da questa sindrome.

Se sei un uomo, ammira chi tenta grandi imprese, anche se fallisce”. Il pensiero di Sammy è tutto racchiuso in questa frase di Seneca, presente nella sua immagine di copertina su Facebook.

Non possiamo che congratularci con lui per questo traguardo!

Francesca Mancuso – GreenMe

Foto