A cosa si pensa quando si perde un figlio?

Se prima pensavate a fare una o due telefonate al giorno per sapere come stesse e ora lui non c’è più. Se qualche anno fa stavate tutta la notte svegli a prendervi cura del vostro bambino malato e ora lui non c’è più. Se tutte le mattine entravate nella stanza di vostro figlio per osservarlo e ringraziare Dio e ora lui non c’è più.

Cosa facciamo quando uno degli amori della nostra vita non c’è più? Andare avanti è sicuramente una delle cose più difficili e persino, in certi casi, impossibili da fare. Il tempo che prima trascorrevano insieme a nostro figlio ora ci serve a riflettere su ogni ricordo, ogni momento.

Non esistono regole per essere un bravo padre, nemmeno per sapere come agire quando si perde un bambino. Ma quando dobbiamo attraversare momenti dove non c’è più niente da perdere, cerchiamo conforto e tentiamo di far capire agli altri che devono sfruttare il proprio tempo al massimo.

La storia di Richard Pringle è come quella di tanti altri genitori. Dopo aver perso il figlio Hughie, Richard non sa far altro che ricordare ogni singolo momento insieme a lui. Quindi, nonostante il dolore, ha deciso di condividere con gli amici genitori 10 regole d’oro, 10 cose imparate solo dopo aver perso il figlio.

Uno: baci e abbracci non sono mai abbastanza.

Due: C’è sempre tempo per giocare con i figli, anche se è solo un minuto. Tutto il resto può aspettare.

Tre: Video e foto sono le uniche cose che potremmo avere, un giorno.

Quattro: Non spendere soldi ma trascorrere del tempo insieme ai bambini. I regali non si ricordano, i momenti insieme invece sì.

Cinque: Cantare può rendere la vostra giornata molto più felice. Cosa c’è di meglio di una giornata trascorsa cantando in macchina insieme ai vostri bambini?

Sei: Apprezzare le cose più semplici della vita, come una storia prima di andare a letto o una domenica in pigiama.

Sette: Non dimenticare mai i baci. Non si sa mai quando potrebbe essere l’ultimo.

Otto: Divertimento. Fare la spesa o scalare una montagna può essere divertente solo insieme a un bambino!

Nove: scrivere tutto ciò che fa il vostro bambino e che riesce a illuminare il vostro mondo. Dalla cosa più semplice a quella più straordinaria.

Dieci: il bacino della buona notte, fare colazione, andare a scuola, andare all’università e percorrere ogni strada insieme ai figli.

Avete un’altra regola da aggiungere? Scrivetela nei commenti e condividete la vostra regola speciale con i vostri amici.

Fonte: Richard Pringle / Facebook

via Fabiosa