Keanu Reeves è attore di film di successo sin dagli anni ’80. Il suo aspetto tenebroso e serio lo ha reso un protagonista “sui generis”, e tutti i suoi film hanno più o meno lo stesso marchio. Si tratta di una raffinatezza silenziosa che la dice lunga su questo attore pieno di talento.

Keanu ha sempre interpretato i suoi personaggi con una certa intensità. Da Neo, protagonista della trilogia di “Matrix”, a John Wick, le sue interpretazioni sono state epiche.

Keanu ama i bambini ed è conosciuto per dare sostegno ai piccoli più bisognosi. Le sue apparizioni pubbliche sono discrete, e non si è mai visto in compagnia di guardie del corpo.

Questa superstar è conosciuta per la sua indole eremitica e le tristi vicissitudini che hanno colpito la sua vita spiegano in parte perché abbia deciso di non avere figli.

La perdita della figlia

Nel 1999 Reeves e la sua fidanzata Jennifer Syme aspettavano una bambina che, purtroppo, è nata morta all’ottavo mese di gravidanza.

Devastati dalla perdita, l’attore e la compagna hanno vissuto un periodo turbolento. La bimba, che avevano chiamato Ava, fu sepolta nel gennaio del 2000, e solo poche settimane dopo la loro relazione si concluse.

La perdita della sua fidanzata

Appena un mese dopo aver sepolto la bimba, Jennifer rimase coinvolta in un incidente automobilistico che le costò la vita. Da allora, Reeves non ha più avuto una relazione seria. Si è concentrato sulla carriera e sulla beneficenza.

Troppo vecchio per formare una famiglia

Nel 2017, Reeves ha affermato chiaramente di aver rinunciato a mettere su famiglia.

“Sono troppo… è troppo tardi, è finita. Ho cinquantadue anni. Non avrò figli”.

Reeves potrebbe aver deciso di non avere figli in gran parte per via della sua età. Ma rimane ancora uno dei “buoni partiti” di Hollywood. E anche se non ha figli, il suo amore per i bambini è indiscutibile.

via Fabiosa