Nonostante i suoi pochi anni ha già ispirato migliaia di persone. Le sue parole, semplici ma troppo saggi per un ragazzino, entrano nei cuori e li riempiono di speranza e d’amore. Lele se ne andato ma ha avuto la meglio contro quell’orribile male con il suo ottimismo e l’amore per la vita.

lele.joker / Instagram

Gabriele, un ragazzo di nove anni,  che ancora qualche settimana fa strappava i sorrisi e faceva riflettere i suoi 115mila follower, in questi giorni ci ha lasciati per sempre.

Sul suo canale Youtube diceva di inseguire i sogni nonostante tutte le difficoltà, proprio come faceva lui. Il neuroblastoma che li ha tolto la vita così ingiustamente non ha potuto togliergli il sorriso, l’ottimismo, la speranza e i sogni.

Il nostro Gabriele è volato in cielo…

Hanno scritto i genitori del piccolo grande uomo sul suo canale Youtube.

Lui avrebbe detto:

Bella tutti, questo video finisce qui, ci vediamo in un prossimo video.

lele.joker / Instagram

In quei pochi minuti dei suoi racconti riusciva a far riflettere sulle questioni esistenziali – vita, amore, sogni, speranza – meglio di qualsiasi motivatore famoso. Persino il letto dell’ospedale non lo fermava: le sue preoccupazioni, le speranze, i consigli tanto pratici e saggi, condivideva tutto con i suoi seguaci dandogli un esempio di forza.

lele.joker / Instagram

Lele Joker – questo era il suo nome d’arte – da tre anni combatteva contro un neuroblastoma, ma non si è mai dato per vinto. Una malattia di cui si conosce troppo poco e da cui non si guarisce. Lo sapeva Gabriele, ma la speranza era il suo alleato più fedele.

Ho alcune cose che mi rendono triste. Io non ho una vita normale, ho tante cose a cui pensare, ma vi prego: non scrivetemi cose brutte, siete la mia forza.

Solo qualche giorno fa scriveva Gabriele chiedendo i suoi fan di aiutarlo a sorridere, a sperare e a inseguire i sogni.

I social sono pieni dei messaggi di supporto alla sua famiglia e di ultimo saluto per Gabriele.

Il “piccolo principe” milanese è volato su un altro pianeta lasciandoci un messaggio chiaro – non abbatterci, non disperarci, vivere ogni giorno con il sorriso e l’amore nel cuore.

Ci rimangono i suoi video pieni di vita. Prendiamoli come l’ispirazione ricordando il piccolo guerriero con un sorriso e la speranza nel futuro migliore.

Il Neuroblastoma è un tumore  del sistema nervoso periferico. In Italia ogni anno si registrano circa 130 nuovi casi della malattia. Di solito il tumore si manifesta con maggior frequenza in età tra i quattro e i cinque anni. Più della metà dei bambini affetti dalla malattia non diventerà mai grande.

via Fabiosa