Una donna di Memphis di nome Shanyna Isom ha lasciato il mondo della medicina allibito con la sua condizione che ha dell’incredibile, tant’è che i dottori hanno dichiarato che non esistono altri casi clinici come il suo.

L’intero corpo della donna è coperto da unghie al posto di peli, e non esiste una cura per questa malattia.

SAI Foundation Inc / Facebook

Shanyna Isom è stata colpita da un grave attacco d’asma nel 2009, quando è cominciato tutto. Al pronto soccorso è stata sottoposta ad un elevato dosaggio di steroidi che le ha salvato la vita. Questo però ha dato origine a cambiamenti inspiegabili del suo corpo.

SAI Foundation Inc / Facebook

La madre, Kathy Gary, ricorda: “Dalla sua pelle uscivano croste nere”. Shanyna ha iniziato ad avere una sensazione di prurito in tutto il corpo e in seguito le sue gambe sono diventate nere.

SAI Foundation Inc / Facebook

I medici non avevano idea di cosa stesse succedendo. Nel frattempo, la malattia stava facendo il suo corso. Poiché tutti i test continuavano a risultare negativi, la donna veniva sottoposta a ogni medicazione possibile, ma il suo stato continuava a peggiorare col passare del tempo.

SAI Foundation Inc / Facebook

Purtroppo questa condizione è terribilmente dolorosa e influisce sulla vista e sulla mobilità. Ma nonostante questo, Shanyna cerca sempre di restare positiva.

SAI Foundation Inc / Facebook

Nel suo blog, ‘Prega per Shanyna’, rivela: “La malattia si è presa tutti i miei capelli e mi ha lasciato il corpo pieno di croste, e ho anche perso circa 90 kg. Due anni fa ero una donna sana e autosufficiente… avevo grandi sogni e obiettivi che stavo cercando di raggiungere, finché un giorno il mio corpo mi si è rivoltato contro”.

SAI Foundation Inc / Facebook

I dottori hanno capito che i suoi follicoli piliferi producono unghie invece che peli e, a causa di ciò, la sua pelle ha una deficienza di ossigeno. Inoltre, alla donna è stata trovata una grave carenza di vitamine A, B, C, D e K.

Shanyna è stata sottoposta a trattamenti per eczemi e allergie, invano, perciò i dottori continuano a chiedersi quale sia la causa di questa misteriosa malattia.

La madre di Shanyna ha dichiarato che adesso la figlia si sente meglio. Era stata sul punto di cadere in depressione, ma le sue condizioni sono migliorate, e la donna ha iniziato a sentirsi grata per tutto quello che le sta accadendo.

Un giorno ho visto una bimba di 4, 5 anni che camminava lungo il corridoio e aveva un sorriso enorme sul viso”, ha detto Shanyna. “Aveva un apparecchio che andava dal fianco ai piedi e un deambulatore, ma teneva la testa alta in un modo così fiero. Ho pensato, ‘se ci riesce lei posso farlo anch’io. Ho una vita. Questa bimba sta cercando di averne una’. Mi sono nutrita della sua energia”.

SAI Foundation Inc / Facebook

Nonostante le avversità, si sente fortunata di avere l’enorme supporto di amici e famiglia. E continua a nutrire la speranza che un giorno troveranno una cura al suo male.

via Fabiosa