Vlada Dzyuba, una modella russa di soli 14 anni, è deceduta dopo una sfilata a Shanghai. Ha sfilato senza pausa per 12 ore, anche se  il suo contratto di lavoro ne prevedeva solo tre alla settimana. La ragazza non ce l’ha fatta a questi ritmi massacranti e dopo aver sfilato a Shanghai, si è accasciata ed è entrata in coma. Subito soccorsa è stata portata in ospedale ma qui è morta dopo due giorni. E’ morta di meningite cronica aggravata da un grave esaurimento nervoso.

Vlada, che doveva compire 15 anni il prossimo 8 novembre, era arrivata in Cina solo tre mesi fa dalla città russa di Perm  in compagnia dell’assistente personale, Dmitry Smirnov, trattenuto ora dalla polizia. Il governo di Mosca vuole chiarimenti sulla  tragica vicenda e chiede spiegazioni all’agenzia che aveva assunto la ragazza. Sulla vicenda si sta occupando anche Pavel Mikov, l’autorità del Cremlino sui diritti umani. La mamma della ragazza è disperata: “Mi diceva che non si sentiva bene, che era stanca e voleva tanto dormire”. La donna aveva chiesto un visto per poter raggiungere la figlia in Cina e riportarla a casa, ma non è riuscita ad avere il documento in tempo.

via GloboChannel