Un uomo in Spagna è stato dichiarato morto da tre medici, ma si è risvegliato poco prima dell’autopsia: ecco cosa è successo.

Gonzalo Montoya Jiménez è stato dichiarato morto da tre medici, ma si è risvegliato nell’obitorio proprio poco prima dell’autopsia: come è possibile? Il caso del carcerato spagnolo sta facendo il giro del mondo e gli scienziati stanno cercando di capire come sia possibile che tre medici si possano essere sbagliati così tanto.

Morto, 3 volte. Il carcerato Gonzalo Montoya Jiménez, 29 anni, si trova nella prigione Asturias Central quando viene trovato seduto incosciente su una sedia in cella, senza evidenti segni di violenza. Immediatamente i dottori della prigione intervengono sul posto e visitano l’uomo e, non trovando segni vitali, lo dichiarano morto. Un’ora dopo il medico legale, dopo averlo ispezionato, ne conferma la morte.

Tutto pronto per l’autopsia. A questo punto Gonzalo viene trasferito all’obitorio dove il corpo viene preparato per l’autopsia. Il medico però sente dei suoni strani arrivare dall’interno del sacco nero in cui si trova il corpo dell’uomo: lo apre e scopre che Gonzalo è ancora vivo. Il carcerato viene così trasferito immediatamente al pronto soccorso dove risulta in condizioni stabili.

Cosa gli è successo? Il giorno prima di essere stato trovato ‘morto’, Gonzalo aveva dichiarato di sentirsi influenzato. Il corpo dell’uomo mostrava chiari segni di cianosi, oltre al rigor mortis: quindi nessuno sospettava potesse trattarsi di una morte apparente. Ma allora cosa ha avuto? Secondo i medici dell’ospedale potrebbe essersi trattato di cataplessia che porta il corpo di chi ne soffre in uno stato di incoscienza e rigidità fisica. Gonzalo non aveva mai sofferto di cataplessia in passato, ma assumeva farmaci per l’epilessia: non è chiaro se questo possa aver influito su questo strano episodio.

Conseguenze. Dopo alcune ore in ospedale, l’uomo ha preso completamente coscienza e ha ricominciato a parlare. Adesso è stata aperta un’inchiesta sul suo caso per capire esattamente cosa sia successo.

via ScienzeFanPage