Il soffocamento è ciò che accade quando un oggetto come un pezzo di cibo si deposita nelle vie aeree e ostacola la respirazione. Può essere lieve, quando la persona che sta soffocando può tossire con forza fino a che l’oggetto non venga fuori. Il soffocamento è grave quando la persona non riesce a sputare fuori l’oggetto che sta bloccando le sue vie respiratorie e ha bisogno dell’aiuto di qualcuno che le sta vicino.

Nota bene: le istruzioni riportate di seguito si applicano solo agli adulti e ai bambini di età superiore a un anno.

Cosa fare se il soffocamento è lieve

Se il soffocamento è lieve, qualcuno che sta soffocando è normalmente in grado di tossire, respirare, parlare o piangere. Ecco cosa puoi fare per aiutare quella persona:

  • incoraggiarla a continuare a tossire fino a quando l’ostruzione non si espelle;
  • chiederle di sputare fuori l’oggetto che bloccava le vie aeree.

Cosa fare se il soffocamento è grave

Se il soffocamento è grave, la persona non può parlare o tossire e ha difficoltà a respirare. In questo caso, procedi nel seguente modo:

  • mettiti dietro la persona (in ginocchio, se è un bambino);
  • metti una mano sul suo torace e aiuta la persona a piegarsi in avanti;
  • usa la base del palmo dell’altra mano per darle fino a cinque colpi secchi tra le scapole;
  • controlla se l’oggetto è uscito.

Se i colpi alla schiena non funzionano, esegui la manovra di Heimlich (spinte addominali):

  • mettiti dietro la persona (in ginocchio, se è un bambino);
  • avvolgi le braccia intorno alla sua vita;
  • stringi il pugno con una mano e mettila appena sopra l’ombelico;
  • prendi il pugno nell’altra mano e tira verso l’interno e verso l’alto;
  • ripeti l’intera mossa fino a cinque volte;
  • controlla se l’oggetto è uscito.

Nota bene: se la persona è incinta o obesa, per eseguire la manovra di Heimlich posiziona le mani al centro dello sterno, non sopra l’ombelico.

Puoi anche provare “l’approccio cinque-e-cinque” che prevede l’alternanza di cinque colpi alla schiena con cinque spinte addominali, controllando tra colpi e spinte se l’oggetto non blocca più le vie respiratorie.

Se la persona è priva di sensi, effettua la RCP (solo se sai come farlo nel modo giusto, altrimenti cerca qualcuno che si è allenato a farlo) fino all’arrivo dei soccorsi.

Potresti sapere come dare il primo soccorso a qualcuno che sta soffocando in teoria, ma molte persone si sentono perse quando si verifica una situazione del genere. Per consolidare le tue cognizioni ed essere pronto ad agire velocemente quando qualcuno intorno a te soffoca, è meglio fare un corso di primo soccorso, per esempio quello offerto dalla Croce Rossa.

Fonte: Medline PlusNHS UKMayo ClinicWebMD

via Fabiosa


Questo articolo ha scopi puramente informativi. Non utilizzare automedicazioni e, in ogni caso, consultare sempre un professionista sanitario qualificato prima di utilizzare qualsiasi informazione presentata nell’articolo. Il comitato editoriale non garantisce alcun risultato e non si assume alcuna responsabilità per eventuali danni che possano risultare dall’utilizzo delle informazioni fornite in questo articolo.