I bambini hanno problemi con la matematica? Provate questo metodo “magico” dal Giappone (VIDEO)

di Calah Alexander

La matematica “Asian-style” efficace e divertente

È il momento delle confessioni: sono pessima in matematica. Non intendo dire che non me la cavo bene nei calcoli, ma che ho dovuto guardare dei video di YouTube per imparare di nuovo a fare le divisioni per aiutare nei compiti mia figlia che frequenta la quarta elementare. Non conosco le tabelline, se non le più semplici. Non riesco a calcolare frazioni o percentuali. Faccio i conti sulle dita.

È triste e fa vergognare, ed ero decisa a non far condividere ai miei figli il mio stesso destino. Quando mia figlia maggiore aveva cinque anni, quindi, ho comprato il pacchetto base – follemente caro – di Right Start Math per insegnarle la matematica nel modo giusto.

Non è andata bene, e non è durato a lungo. Trovavo anche le attività più semplici incomprensibili, perché non ne coglievo l’intenzione. Era come cercare di insegnare a mia figlia una lingua straniera che non conoscevo.

Il mio totale fallimento non ha tuttavia sminuito l’entusiasmo che provo per il metodo matematico asiatico. Se non avete mai constatato le meraviglie della matematica “Asian-style”, permettetemi di rimediare al posto vostro:

Fantastico, vero? Questo video mi fa venire voglia di fare le moltiplicazioni per puro divertimento, cosa che non avrei mai immaginato di poter dire. Forse tutti i miei amici geni dei numeri che affermano che la matematica è magica hanno ragione… È davvero magica, a meno che non si conti sulle dita. Quello non sarà mai magico, solo umiliante.

(Siate onesti… state cercando disperatamente un pezzo di carta per provare anche voi, non è vero? Non vi preoccupate, non vi giudicherò).

[Traduzione dall’inglese a cura di Roberta Sciamplicotti]

Fonte: Aleteia

via Informare per Resistere