mbra quasi un paradosso non riuscire a conoscere a pieno se stessi, eppure è una semplice verità: nessuno di noi si conosce abbastanza e in modo definitivo. Le esperienze, le persone o il tempo trascorso in solitudine possono aiutare a scoprire lati reconditi ma non è possibile raggiungere mai una consapevolezza piena.

Con questo articolo non vogliamo certo darvi la chiave per aprire tutte le porte della vostra personalità, ma vi proponiamo un test psicologico veloce, che può dare risultati sorprendenti. Basta osservare l’immagine che troverete e dire istintivamente cosa si vede. Non pensateci troppo, non abbiate paura di rispondere in maniera sbagliata. Non esiste una risposta giusta. C’è solo la vostra affermazione!

Ognuno di noi è diverso e questo gioco lo dimostra: cosa rappresenta questa immagine non è uguale per tutti. Voi cosa ci vedete?

  • Due mani: avete una fantasia molto spiccata ma è prevalente la ragione. Siete dei tipo molto razionali, sapete riflettere per prendere la decisione giusta e cercate sempre di capire quello che avete di fronte a voi. Spesso le persone si rivolgono a voi per un consiglio.

 

  • Un’esplosione: una creatività sempre in fermento. Ecco l’aspetto che caratterizza la vostra personalità. Se ancora non avete un hobby manuale, dovreste iniziarne uno. Vi piace cantare, ballare e danzare e la vostra mente è sempre in movimento.

 

  • Un albero: siete sempre molto attenti ai dettagli. Di un oggetto non guardate mai l’aspetto integrale, ma il vostro sguardo si rivolge più spesso ai dettagli. Sapete come interagire con le persone, capite in poco tempo quelle con le quali potreste stabilire un rapporto sincero.

 

  • Niente: non riuscite ad identificare nulla di definito? Anche questo vuol dire qualcosa. Significa che dovete prendervi una pausa. Lo stress vi rende così oppressi che la fantasia non riesce a svolgere il suo ruolo, quello di distogliere l’attenzione dalla realtà. Anche se avete a disposizione solo un giorno da dedicare a voi stessi, riposatevi. Vi farà stare bene.

via Curioctopus