Che siano mari, spiagge, boschi o marciapiedi, il messaggio di Carlo Meneghetti è semplice: se l’ambiente che ti circonda è sporco e pieno di rifiuti, non aspettare che intervengano le persone preposte alle pulizie e non limitarti a esprimere una lamentela, intervieni in prima persona!

La sua è una campagna di sensibilizzazione pubblica sulla raccolta dei rifiuti che mira sì a ripulire il più possibile l’ambiente, ma anche a spiegare che l’ecologia non può essere solo un argomento da campagna elettorale, ma uno di cui le persone devono imparare di più a livello personale.

Tutta questa sporcizia in Sardegna?

Carlo Meneghetti ha lanciato la sua campagna ambientale durante un viaggio in terra sarda: “Io e mia moglie Laura ci trovavamo in un posto che da paradiso terrestre si era trasformato in una spiaggia strapiena di rifiuti di cui la gente non sembrava nemmeno accorgersi“.

Da lì è nata l’idea di portare con sé dei sacchetti per la spazzatura in ogni suo viaggio e documentare la situazione nei luoghi che gli capita di visitare.

“Metto in pratica l’insegnamento dei miei genitori ma non voglio applausi”.

Loro mi dicevano sempre di lasciare un posto più pulito di come lo avevo trovato. Io spero solo di incoraggiare altre persone a fare lo stesso e che l’attenzione mediatica che stiamo ricevendo diventi fonte di comportamenti virtuosi“.

Visitate la pagina Facebook dedicata creata da Meneghetti e unitevi al movimento: mettete la plastica nel sacco!

via GuardaCheVideo