Nel Canton Vallese le autorità regalano corpose sovvenzioni a chi decide di trasferirsi nel paesino di montagna. Per partecipare al bando occorre avere meno di 45 anni e garantire la permanenza in loco per almeno 10 anni

Circa 60.000 euro a chi si trasferisce con la famiglia ad Albinen, paesino svizzero di 248 abitanti nel Canton Vallese. La ricetta delle autorità contro lo spopolamento consiste nell’offrire 25.000 franchi per adulto e 10.000 franchi per bambino ai nuclei familiari che intendono mettere su casa tra le amene montagne elvetiche. Ovvero 60.000 euro per 4 persone: padre, madre e due figli. Un incentivo, ammettono gli amministratori, sulla carta allettante per “famiglie con problemi economici”.

Ma per accedere al “regalo” occorre rispettare limiti rigorosi e rispondere a certi requisiti: “Chi è interessato deve avere meno di 45 anni e deve garantire di restare nel piccolo paese per almeno 10 anni”. Niente speculazioni edilizie, però, visto che da quelle parti il rispetto del territorio e del paesaggio son ben radicati nel sentire comune: “Albinen non ha bisogno di complessi immobiliari, ma solo di famiglie disposte ad apprezzare la bellezza del luogo e la sua natura quasi incontaminata. Milletrecento metri di altitudine e, per rilassarsi, le terme di Leukerbab a solo sei chilometri di distanza”.

via Il Populista